Viaggi e Cultura in Veneto

Venezia: cucina

Nel Settecento vengono creati dei nuovi piatti che rispecchiano lo stile di vita del periodo.

E-mail Print

DOVE - STORIA - ARTE - EVENTI - NATURA - CUCINA


CUCINA

Un piatto molto apprezzato è, appunto, il Baccalà mantecato alla veneziana a base di baccalà tritato finemente, aglio, olio e prezzemolo.

La cucina veneziana è legata al secolo di maggior splendore di Venezia: il Settecento.
E' in quel periodo che vengono creati nuovi piatti adatti allo stile di vita sontuoso della città che assapora i piaceri della tavola e prende il nome di Serenissima.
Da grandi commercianti e navigatori quali erano, i veneziani, compresero che il cereale giallo venuto dall'America verso la metà del 1500 era l'ideale per la polenta che sposarono con gli "osei" (uccelli) e il baccalà.
Un piatto molto apprezzato è, appunto, il Baccalà mantecato alla veneziana a base di baccalà tritato finemente, aglio, olio e prezzemolo.
Altri piatti gustosi e tipici sono il "Fegato mantecato alla Veneziana" (fegato, cipolla e prezzemolo), la Polenta e "osei" (uccellini come le allodole-Alauda Arvensis- o i tordi-Turdus philomelos o iliacus- cucinati e accompagnati da polenta e sugo), "la Panada" (antipasto a base di pane raffermo, parmigiano reggiano, cannella e brodo) e "la Faraona al vino rosso" (con faraona, funghi, luganiga - un tipo di salsiccia - cotta nel vino rosso).

Per quanto riguarda i dolci, tipica oltre al pandoro di Verona, è la "Crema fritta alla Veneziana", crema rappresa tagliata a rombi e poi fritta nell'olio.
Di grande importanza è anche la produzione vinicola da cui provengono vini raffinati come il Cabernet Barricato, il Buschino, il Raboso, il Merlot e il Pinot grigio che si accompagnano ai migliori piatti della cucina veneziana.

E-mail Print



sitemap xml
Powered by the Big Medium content management system.