IT-SCHOOLS - Corsi di Lingua e Cultura Italiana

http://cultura-italiana.it-schools.com/sezioni/viaggi-e-cultura-in-italia/sardegnat/olbia-storia.shtml

Olbia: storia

Informazioni utili ed interessanti su Olbia: storia, arte, eventi, natura, cucina.

Informazioni utili ed interessanti su Olbia: storia, arte, eventi, natura, cucina.

DOVE - STORIA - ARTE - EVENTI - NATURA - CUCINA

Il nome Olbia (dal greco olbios=felice) continua ad alimentare le polemiche tra gli studiosi riguardo le origini greche (VIII sec. a.C.) della città, ma la fondazione ufficiale sembra essere avvenuta ad opera di Fenici e Cartaginesi. Nel 238 a.C. i Romani conquistano Olbia (per la perfezione del suo porto naturale e la sua posizione strategica) e costruiscono importanti opere pubbliche.

Olbia: castello di Pedres

Con il VI secolo ed il generale declino dell’Impero Romano, inizia un periodo di decadenza che passa attraverso la breve, ma violenta dominazione vandala che dura sino alla fine del millennio. Olbia rinasce a nuova vita con il periodo dei Giudicati, diventando sede episcopale e capitale del Giudicato di Gallura. E’ un periodo di gloria e di autogoverno per tutta l’isola, ma anche di continue e sanguinose lotte, non solo tra le famiglie rivali per la conquista del potere, ma anche a causa del continuo tentativo di controllo della regione da parte delle potenti città marinare (Pisa e Genova). Di quest’epoca sono testimonianza le rovine del castello medievale di Pedres, che domina la città da un colle vicino.

Nel XIV sec. la città viene ceduta agli Aragonesi e poi agli Spagnoli: è l’inizio di un nuovo declino.
Il 1600 è, per tutta la Gallura, un triste periodo di carestie, pestilenze e incursioni piratesche.
Dopo una breve parentesi di influenza austriaca, la Sardegna torna ad avvicinarsi al resto della penisola con il trattato dell’Aia del 1720, che la affida alla corona Savoia: inizia finalmente un nuovo periodo di crescita ed Olbia ritorna ad essere il centro più importante della Gallura.

Gravemente bombardata durante la Seconda Guerra mondiale, rinasce negli anni ‘60 e, con la valorizzazione turistica della Costa Smeralda, diventa uno dei centri più dinamici dell’isola.

Testi e foto a cura di Studitalia, scuola di Italiano a Olbia