Viaggi e Cultura in Emilia Romagna

Ravenna: storia

Le origini di Ravenna sono antichissime e la città ha conosciuto diverse dominazioni nel corso dei secoli: dagli Etruschi ai Romani sino ai Bizantini.

E-mail Print

DOVE - STORIA - ARTE - EVENTI - NATURA - CUCINA

STORIA

Le origini di Ravenna risalgono agli insediamenti lagunari prima etruschi e poi umbri.
Fu colonia romana nel II secolo a.C. e venne scelta come capitale dell’Impero d’Occidente nel 402 per diventare snodo e passaggio fra la cultura bizantina e quella romana. Con la caduta dell’Impero, Ravenna, diventa la capitale del regno di Odoacre e poi di quello di Teodorico ricoprendo, così, il suo ruolo di potenza bizantina in Italia (553-751). Nel Medioevo, terminati i rapporti con l’Oriente, la città affronta un periodo di forte degrado e isolamento che finirà solo nel 1400 con la dominazione veneziana in cui la città tornerà a splendere e a svilupparsi specialmente dal punto di vista urbanistico.

Ravenna: storia-Body
Ravenna: storia-Body-2

A partire dal XVI secolo Ravenna verrà inclusa nello Stato Pontificio che la governerà per tre secoli e mezzo portandola, di nuovo, al degrado. Uniche note positive: l’apertura del porto-canale Corsini nel 1738, la deviazione a sud della città dei fiumi Ronco e Montone e la costruzione della strada per Forlì.
L’ultimo momento di sviluppo si avrà nel secondo dopoguerra con la scoperta dei giacimenti di metano che permetteranno lo sviluppo sociale ed economico della città.
Oggi, infatti, attorno alla città, verso Porto Corsini, si apre uno scenario moderno formato da un vasto comprensorio industriale operante nel settore della chimica e della petrolchimica.

E-mail Print



sitemap xml
Powered by the Big Medium content management system.