Viaggi e Cultura in Emilia Romagna

Bologna: natura

E-mail Print

DOVE - STORIA - ARTE - EVENTI - NATURA - CUCINA


NATURA

Bologna: natura-Body-2

Bologna non offre solamente monumenti artistici e angoli antichi caratteristici ma, poco al di fuori delle mura antiche, si può godere una notevole varietà di paesaggi di campagna in continuità con la realtà di accoglienza cittadina.

Questo è dovuto, forse, alle ridotte dimensioni della città, alla presenza così vicina dei verdi boschi appenninici e dei colli che sembrano cullare Bologna e che sottolineano l’accoglienza e la passione per la vita dei bolognesi.

I paesaggi intorno a Bologna sono forti, estremi nel loro genere: si passa repentinamente dalla pianura a picchi di qualche centinaio di metri di altezza per giungere sino a paesi come Monghidoro e Monzuno e Corno alle Scale (con il suo monte che raggiunge i 1945 metri) che sono ormai montagna vera, anche se appenninica.

Bologna: natura-Body

La zona naturale più vicina alla città è il Parco dei Gessi situato sulle prime colline bolognesi che comprende una fascia di affioramenti gessosi che hanno dato luogo ad un complesso carsico molto interessante con i suggestivi Calanchi della Abbadessa.

II parco si estende sulle prime pendici collinari a sud-est di Bologna, tra i torrenti Savena, Zena, Idice e Quaderna, e racchiude un territorio composito in cui spiccano gli spettacolari affioramenti dei gessi messiniani e i caratteristici calanchi.

Le strade e i sentieri che attraversano quest'area protetta consentono di avvicinare scenari di inaspettata bellezza, rupi rocciose che si affacciano su grandi conche simili ad anfiteatri naturali, angoli che nascondono ingressi di grotte.

Dai punti più elevati lo sguardo abbraccia i solchi delle valli principali, che di lì a poco, sfumano nella grande pianura e, nelle giornate più limpide, l'orizzonte è chiuso dalla visione quasi irreale delle Alpi. Nelle zone di affioramento del gesso le sommità corrispondono a dossi argentei dove risalta la struttura cristallina della roccia la cui luminosità madreperlacea le ha meritato il nome di sélenite (pietra lunare).

La zona naturale più vicina alla città è il Parco dei Gessi situato sulle prime colline bolognesi

Per la natura carsica del gesso, in queste aree si osservano doline, valli cieche, inghiottitoi, erosioni a candela dove si nascondono gli ingressi di oltre 100 grotte tra cui quelle famosissime del Farneto e della Spipola.

Per l'amenità dei luoghi e la dolcezza del clima, in questo territorio, furono edificate molte ville di nobili famiglie bolognesi e, tra quelle di più antica origine, spicca Villa Miserazzano, nei pressi della Croara.

Fotografie di Bologna gentilmente concesse dalla Provincia di Bologna

E-mail Print



sitemap xml
Powered by the Big Medium content management system.