Viaggi e Cultura in Calabria

Nicotera: storia

Breve storia di Nicotera

E-mail Print

DOVE - STORIA - ARTE - EVENTI - NATURA - CUCINA

STORIA

Cittadina dalla storia "fascinosa come la sua immutabile bellezza",
sta in faccia alla Piana, dominandola tutta
"come aquila pronta a spiccare il volo"

Sita in posizione panoramica, al confine tirrenico con la provincia di Reggio Calabria, le origini di Nicotera risalgono alla decadenza della Greca Medama , quando gli abitanti abbandonarono l’antica sede per rifugiarsi in collina in un sito più alto e salubre ed al riparo dell’incursione Saracena.

Il suo attuale nome sembra derivare da un cognome dal significato di "miracolo della vittoria". Nell’ XI secolo, Roberto il Guiscardo la fortificò e costruì un possente castello.

Dopo essere stata di Ruggiero Di Lauria, passò sotto il dominio degli Angioini, dei Ruffo e dei Marzano. Nel 1638 e nel 1760 dovette subire l’assalto e saccheggio da parte dei pirati Turchi. Sotto gli Svevi-Angioini fu costruito un maestoso castello, il quale venne completamente ricostruito per il conte Ruffo nel 1763.

Il caratteristico abitato della vecchia Nicotera è in leggero pendio, con ampia veduta della piana di Gioia Tauro.

Il vecchio centro storico conserva intatto un intreccio di strade su cui si affacciano case e meravigliosi palazzi nobiliari. Nicotera è anche un centro turistico di notevole importanza.

Testi a cura di Scuola di Italiano per Stranieri, Nicotera

E-mail Print



sitemap xml
Powered by the Big Medium content management system.